La psicologia del colore è una scienza esatta? 

No, ma i suoi principi sono sostenuti da numerosi studi scientifici. 

E noi possiamo utilizzarli per creare le palette perfette per il nostro brand, che siano immagini o colori. 

Inoltre abbiamo a disposizione tutti gli strumenti gratuitamente offerti da Canva per poter realizzare personalmente queste palette e renderle perfette anche dal punto di vista grafico-estetico!

Tabella dei contenuti

Cos’è la psicologia del colore?

Nel mondo della pubblicità, il colore viene utilizzato per attirare l’attenzione e attirare i clienti. 

È anche una forma di comunicazione non verbale; quando vedi il rosso, sai che qualcosa non va o è pericoloso. 

Ad esempio, se vedi un semaforo, è rosso perché significa “fermati”, ma se parliamo di “Food” il rosso cambia definizione e diventa un colore “appetitoso” accostandolo al fuoco della cucina e del cucinato, mentre diventa sensuale se lo inseriamo in un contesto di cosmesi femminile dove il rosso definisce la passione e il sesso.

Ma qual è esattamente la psicologia dietro questo? 

Come risponde il nostro cervello ai diversi colori? 

È qui che entra in gioco la scienza!

Palette di colori per ogni tipo di business

Puoi utilizzare la stessa tavolozza di colori per la tua attività oppure puoi sceglierne una diversa. 

Potresti anche avere una combinazione di entrambi.

Se la tua azienda utilizza una determinata tavolozza di colori ma vuole provare qualcosa di nuovo, è anche possibile mescolarla. 

Ad esempio, supponiamo che tu stia attualmente utilizzando il blu e il verde come colori di base ma desideri cambiare le cose aggiungendo arancione e rosso nel mix. 

Puoi farlo posizionandoli uno accanto all’altro sulla ruota dei colori – blu in un angolo e verde in un altro – o posizionandoli sui lati opposti l’uno dell’altro (blu in alto a sinistra vs verde in basso a destra).

Come scegliere i colori giusti per il tuo brand

Ci sono nove colori primari, che sono così chiamati perché non possono essere creati mescolando insieme altri colori. 

I colori primari includono rosso, blu e giallo.

I colori secondari sono prodotti mescolando insieme due colori primari come il verde (giallo + blu), il viola (blu + rosso) e l’arancione (rosso + giallo).

E infine c’è una gamma di tonalità terziarie o intermedie che possono essere create mescolando un solo colore primario con un altro in prossimità della ruota dei colori: ad esempio, il rosso porpora è una tonalità “terziaria” composta da quantità uguali di entrambi i rossi e sfumature viola-blu; il blu-verde è composto da quantità uguali di tonalità sia blu che verdi; il marrone si crea quando i pigmenti arancioni e neri vengono mescolati insieme.

Ecco alcune indicazioni utili per cominciare a sviluppare il tuo brand sulla base della psicologia dei colori.

Il colore è un aspetto estremamente importante del branding e ha molto a che fare con il modo in cui le persone percepiscono la tua attività.

Il colore blu è associato alla leadership e alla fiducia, quindi se la tua azienda offre un servizio che richiede affidabilità o autorità, questa potrebbe essere la scelta migliore per te.

D’altra parte, l’arancione è conosciuto come il colore della creatività e dell’innovazione. S

e vendi qualcosa di innovativo o unico, questa sarebbe la scelta migliore per i colori del tuo marchio.

Ci sono molti altri esempi come questi; tuttavia c’è un tema comune tra tutti loro: soddisfano le esigenze del loro settore!

Conclusioni

Pensando ai colori con una prospettiva psicologica, è possibile sviluppare un brand più efficace e raggiungere le persone che cercano quello che offriamo. 

In primo luogo, dobbiamo capire qual’è il nostro target di riferimento e come vogliamo essere percepiti da loro. 

A questo punto, si tratta solamente di trovare una palette di colori che sia in linea con i nostri valori e gli obiettivi del marchio.

Se hai bisogno di conoscere meglio le potenzialità di Canva e di come potresti utilizzarla al meglio per creare post su Instagram per il tuo business, io ti posso aiutare.

Ciao sono Alex Guerrieri e da oltre 20 anni mi occupo di Graphic Design e Brand Identity per aziende e piccole attività.

Non sono un Marketer, ma aiuto aziende e professionisti a trasformare i loro prodotti o servizi in Brand grazie ad un’identità visiva vincente.

Potrei raccontarvi di una bellissima esperienza di docenza in un corso di Grafica Pubblicitaria per la Regione Toscana prima ancora della nascita dei video tutorial. 

Di come negli anni ho utilizzato svariati programmi di Grafica professionale per la creazione di contenuti originali e come da oltre 2 anni ho iniziato a sfruttare Canva per gestire in modo “agile” la Brand Identity dei miei clienti.

Potrei raccontare la mia storia, fatta di successi (Procter & Gamble) e di fallimenti (Service di stampa digitale) ma non è questo quello che stai cercando e quello che ti interessa, quindi posso dirti che…

Canva è una piattaforma online gratuita, che abbinata ad altri programmi professionali velocizza i processi di gestione grafica, specialmente in ambito digital.

Grazie a Canva, hai la possibilità di creare delle grafiche creative per Instagram per coinvolgere gli utenti attraverso la comunicazione visiva efficace del tuo brand.

Ora dopo aver visto tutto quello che c’è da vedere sulla rete, ho deciso di mettermi in gioco mettendoci la faccia, affrontando la possibilità, anzi la certezza che non sia tutto perfetto ma perfezionabile.

Di accettare critiche e commenti che serviranno a correggermi per migliorare i contenuti formativi messi a tua disposizione grazie a tutta la mia esperienza di grafico, con delle risorse gratuite come articoli di blog, video tutorial e consulenze.

Una cosa, hai notato che in foto gli altri sono tutti sorridenti?

Chiedi ora una consulenza gratuita, che te lo spiego.

Queste informazioni sono necessarie per essere più efficaci in fase di consulenza