IL DIZIONARIO
DEI COPY

Nota bene prima di iniziare

Questa landing page è stata creata utilizzando formule di scrittura visuale e tecniche di retorica e neurosemantica presenti nel Dizionario dei Copy.

Se ha colto la tua attenzione, se ti ha convinto a comprare, è solo merito di queste tecniche (… da questo punto di vista fai molta attenzione ai grassetti)

Nota ancora meglio:

esistono due versioni del Dizionario dei Copy… scegli quella più adatta alle tue ambizioni di marketer e copywriter… io ti consiglio la più completa perché è talmente densa di esempi (letteralmente centinaia con decine di video a supporto) da permettere a chiunque voglia scrivere per vendere di fare letteralmente un salto di livello e non lo dico a caso.

Da questo punto di vista, il Paradiso dei Copy realizza per te libri per il personal brand, libri che vendono, grazie un team di editor con competenze di marketing elevatissime e costantemente aggiornate.

Vendere, vendere qualsiasi cosa, da una piccola spilla da balia ad una villa multimilionaria, significa ogni volta sbattere su di un ostacolo inevitabile, un divieto di accesso dannoso e permanente.

Un divieto di accesso, dannoso, permanente e con il potere naturale di bloccare ogni vendita.

E non una.
Tutte.
Bloccarle.
Sbarrarle.
Precluderle per sempre.

Ma non sono solo le emozioni, nere o di luce, a poter essere tradotte in perifrasi in grado di suscitare una risposta rapida e diretta.

Ci sono altre decine di concetti che il copy a risposta diretta usa quotidianamente per vendere, e che grazie ad ulteriori perifrasi, possono trasformarsi letteralmente in carne viva per la persuasione.

Queste perifrasi, che ho riassunto in una sezione dedicata chiamata “Altri concetti per il copy a risposta diretta”, facilitano la vendita perché permettono una visualizzazione istantanea del concetto che vuoi esprimere e dei risultati che desideri ottenere.

Il concetto diventa vivo nella mente e nel cuore di chi legge, ascolta e guarda e in questo modo facilita la presentazione e la vendita di ogni tuo prodotto o servizio.

Ma voglio essere molto chiaro con te.

Crudo

Anzi... voglio essere proprio brutale.
Sono tutte... e ripeto tutte... stupidaggini.
Si, hai capito bene… sono solo stupidaggini.

Non è mai stata la tua capacità di comprendere le obiezioni e le credenze e di smantellarle una dopo l’altra a renderti un grande copywriter, forse un marketer preparato, un marketer che sa cosa fare e come farlo, ma non certo un grande copywriter, ovvero qualcuno a cui affidare un prodotto o un servizio affinché sia venduto il più possibile attraverso le parole

È qualcosa di diverso, di meno ovvio, di meno banale, ma sicuramente molto, molto più importante sia delle obiezioni che ti trovi ad affrontare ogni giorno, che delle credenze le cui obiezioni sono figlie naturali.

Questo qualcosa se usato con la scaltrezza del serpente e la ferocia determinazione di uno squalo bianco, è in grado di trasformare anche il San Tommaso più dubbioso e cagacazzi che conosci, in un estremo adoratore della tua setta-prodotto-servizio, un amante, un fanatico senza se e senza ma, un idolatra in grado di acquistare tutte le idee che concepisci, tutti i servizi che proponi e naturalmente tutti i prodotti che decidi di vendere… i tuoi e quelli dei tuoi clienti.

Questo qualcosa ha lo strano potere di hackerare la mente passando da quei bug che della mente sono sia il motore a scoppio che il freno pneumatico.

Questo qualcosa è in grado di costruire nella mente sia una prigione di massima sicurezza che una libertà senza limiti e confini.

Questo qualcosa è l’arma più affilata dei potenti, la più letale dei rivoluzionari, la più efficace tra gli uomini di fede e naturalmente la più pericolosa nelle mani di chi non crede mai in niente e più in nessuno.

Questo qualcosa è l’unica arte che ci serve, l’unico fortino che ci difende e l’unica breccia che dobbiamo saper aprire nella mente, nel cuore e nelle palle di chi ha deciso di leggerci.

Quest'arte è l'arte dell'immaginazione,
l'arte dello scrivere per immagini.

Le immagini infatti, generano memoria,
originano le azioni e partoriscono le vendite.

Le immagini germogliano i concetti, irrigano le idee e fanno fiorire (inesorabilmente) i tuoi fatturati

Se parli per immagini moltiplichi la percezione di qualunque tuo contenuto, lo amplifichi, lo espandi, lo dopi… letteralmente lo dopi, e lo dopi di ogni possibilità di essere letto, compreso ed infine rapidamente acquistato.

Sempre.
Ma non solo.

Perché, quando parli per immagini, quando dipingi i tuoi contenuti nella mente di chi legge, ascolta e guarda, lui calerà ogni volta le sue difese, abbasserà la guardia, e istintivamente… cederà.

Cederà perché è questo il loro vero potere, un potere di annebbiamento ma allo stesso tempo di meraviglia.

Le immagini infatti, disattivano il sistema corticale dove avviene il ragionamento logico, lo eludono, lo appannano.

Ed allo stesso tempo accendono quello limbico, incendiano l’amigdala ed appiccano il fuoco alle emozioni che sono sempre state il solo tempio naturale di ogni vendita

Ma noi non siamo certo poeti,
non usiamo le parole né per giocare né tantomeno per corteggiare.

Noi siamo gagliardi e squallidi venditori.

Siamo i cecchini del sì e i gladiatori del sempre e del comunque.

Noi siamo copywriter… non te lo devi mai dimenticare, un battaglione di esperti della parola che lottano senza quartiere per vendere qualunque cosa in mezzo alla peggiore catastrofe della capacità di acquisto di tutti i tempi.

E proprio per questo, la nostra arte di creare immagini, questo nostro potere, deve essere sempre connesso alla nostra capacità di alleggerire il portafogli di chi s’imbatte nelle nostre corazzate per poi riempirlo successivamente grazie alle cose utili che ha imparato da noi, in forma di prodotti, servizi e consulenze.

Ed è proprio da questo punto di vista, che nasce il Dizionario dei Copywriter, il mio personale allarme antiaereo per qualunque copywriter, marketer o semplicemente comunicatore, che non solo voglia costruire la sua personale uscita di sicurezza quando è a corto di creatività, ma che soprattutto pretenda (e pretenda davvero) continue forze fresche per trasformare ogni lead magnet, ads, landing page o semplicemente post su blog e social, in una fucilata immediata in grado di generare tanta attenzione quanto risultati.

Il Dizionario dei Copywriter
è tutto arrosto e niente fumo.

È il tutto e subito.

È l'adesso o mai più.

Per questo, non solo avrai letteralmente spiattellate di fronte a te migliaia di soluzioni, metafore, analogie e perifrasi per vendere come se non ci fosse un domani, tutte catalogate ed etichettate in emozioni e concetti come un meraviglioso alveare operoso e multiforme, ma potrai letteralmente copiare ed incollare infiniti flussi di formule pronte all’uso.

Potrai ispirarti ad headline e lead che i migliori copywriter del Paradiso dei Copy hanno creato e creeranno per te.

Potrai fare questo e molto altro ancora.

, perché il Dizionario del Copywriter non è solo un prodotto cotto e mangiato per chiunque desideri soluzioni scritte per la vendita attraverso le immagini, ma si tratta di uno strumento che la nostra Community aggiornerà periodicamente rendendolo una sorta di matrix che si autoalimenta dei pensieri vividi di chi deciderà di acquistarlo.

Il Dizionario dei Copywriter della Community del Paradiso dei Copy di Alessandro Banchelli è l’alta marea che porterà via tutta quella immondizia o semplicemente assoluta superficialità con cui tutti quei corsetti di copy inondano la rete erodendo i sogni di chiunque desideri trasformare la sua capacità di scrivere nell’abilità reale e concreta di vendere.

Perché è proprio di questo che stiamo parlando, di un alluvione di soluzioni, di un’inondazione di idee che permetteranno alle tue competenze finalmente di straripare e di farsi definitivamente carne viva, carne viva nella mente dei tuoi lettori, nel cuore dei tuoi clienti e nello spazio interamente colmabile del tuo portafogli personale ed aziendale.

Il Dizionario dei Copywriter nasce esattamente per questo.

Non solo per puntellare le competenze di chi sa già scrivere offrendo le scorciatoie più rapide e i colpi più proibiti per mettere definitivamente al tappeto il tipico ragionamento logico di chi si trova davanti ad un’offerta d’acquisto, ma rappresenta l’unico vero salvataggio sulla linea per tutti coloro che cominciano da zero e che fino ad ora si sono trovati di fronte sempre e solo davanti a vere e proprie partite truccate, corsi di copywriting che promettevano mari e monti ma che poi si rivelavano esclusivamente terra terra.

Ma ecco quello che troverai all'interno del nostro dizionario fiume.

Oltre 2.400 perifrasi per mettere letteralmente in circolazione 75 tra emozioni e precisi stati d’animo nella mente di chi legge, ascolta e guarda, una vera e propria elettricità che in forma di parola renderà i neuroni di chiunque capiti sulla tua landing page o sul tuo video, una sorta di tizzone sempre ardente e ogni volta pronto a fare esattamente ciò che desideri…

…Perché la persuasione non passa mai veramente dalla gestione oculata delle obiezioni, ma sempre e solo dalla tua capacità di creare quello che io chiamo un effetto valanga, una sorta di tempesta elettrica che solo l’abilità di generare immagini in forma di parole è in grado di generare davvero.

Ed è proprio a questo che servono le oltre 2.400 perifrasi, vere e proprie cariche di dinamite in grado di costruire vere e proprie masse elettriche in forma di campi semantici che assediano la logica del sistema corticale annichilendone le forze di difesa, tutte le premesse, le equivalenze e i pro e i contro che, se attivati per leggerezza o negligenza, sono in grado di mortificare anche la più potente argomentazione di vendita.

E questo ostacolo, questo divieto assoluto, non è mai quello a cui sei sempre stato abituato.

Non è l’obiezione.

Non è l’insieme delle obiezioni mosse dal cliente, consapevoli o inconsapevoli che siano.

Mai

Nel Dizionario dei Copy troverai 36 emozioni nere che, attraverso letteralmente migliaia di soluzioni scritte, ti permetteranno di vendere consentendo al tuo potenziale cliente di uscire da una profonda difficoltà percepita.

Alle 36 emozioni nere si aggiungono 21 emozioni di luce che, attraverso migliaia di perifrasi vendono consentendo al cliente di visualizzare una speranza reale ed un desiderio ardente.

placeholder

Ma questo è solo l'inizio.

Perché alle 2.400 perifrasi si aggiungono 523 estremizzatori, ovvero termini che ho selezionato per te in oltre 80 ore di lavoro e che, grazie ad una particolare potenza semantica ed evocativa, sono in grado di sostituire sostantivi, aggettivi e verbi la cui potenza emotiva e persuasiva è stata letteralmente sfibrata da un loro uso frequente, continuo e purtroppo standardizzato.

Perché dire "vecchio" se puoi dire "ammuffito"?

Perché dire "superficiale" se puoi dire "dilettantistico"?

Perché dire "sottrarre" se puoi dire "depredare"?

E perché dire "spiacevole" se puoi dire "nauseante"?

La lingua Italiana è una grande madre che in migliaia di anni ha partorito per te migliaia di sfumature, di tonalità e di gradazioni di significato.

E se ci ostiniamo ogni volta ad utilizzarla come il classico menu del McDonald, totalmente insipido, invariabilmente uguale e sempre ed infinitamente insapore, finiamo esattamente come le sue patatine, ovvero… fritti.

Da questo punto di vista, un copywriter che voglia vendere davvero, deve possedere un palato per le parole talmente fine da fare invidia ad uno chef.

Deve saper guarnire, decorare, spennellare ogni frase.

E quindi la deve saper zuccherare se l’ansia è troppo forte.

Salarla se la speranza è troppo fiacca.

Deve saper sterilizzare i dubbi, gratinare i desideri e grattugiare qualsiasi concorrente provi ad affacciarsi alla sua porta.

Per questo, non puoi usare il potere assoluto della lingua italiana come un passaverdura da due soldi, rendendo i dettagli una brodaglia e le differenze un merdoso minestrone industriale.

Ed è proprio a questo che servono gli estremizzatori, ad abbrustolire i “no”, a brasare i competitor, a montare la curiosità, a lievitare le intenzioni ed infine ad assaggiare il piatto più gustoso di tutti: il tuo meraviglioso risultato economico.

Perché come ho già detto e ripetuto più di una volta, l’arte dello scrivere bene sforna sempre capolavori economici, e chiunque vi dica che per scrivere per vendere devi scrivere necessariamente come un bimbominchia, rende la sua capacità di persuadere (e la tua) semplicemente un moncherino, un moncherino mozzo, debole ed inutilizzabile.

Perifrasi
0
stati d'animo
0
emozioni nere
0
emozioni di luce
0

Ma andiamo avanti che ne dici, perché non ci sono solo 2.400 perifrasi e 523 estremizzatori.

Perché quello che ho fatto, è smettere definitivamente di traccheggiare alla ricerca qua e là di soluzioni banali e traballanti per fiondarmi su su fino alla fonte dove ogni giorno sei obbligato a timbrare cortesemente il cartellino della tua creatività.

E i verbi che infine ho trovato, sono veramente la fine del mondo e l’inizio del tuo, perché sono tutti, nessuno escluso, capaci di tatuare migliaia di emozioni addosso a chi legge, ascolta e guarda tonificandone le facoltà immaginative per poi tappezzarle di un assoluto desiderio di acquisto.

I 647 verbi di azione che troverai, saranno in grado di stritolare tutto quello che sai sul copywriting da bordello per sostituirlo con il più efficace tra i vagabondaggi tra le creatività.

E se pensi che sia tutto finito qui, ti sbagli di grosso, perché alle 2.400 perifrasi, 523 estremizzatori e 647 verbi di azione, si aggiungono qualcosa come 1.244 aggettivi evocativi.

Abbiamo qualcosa come 647 verbi di azione, anche questi frutto di decine e decine di ore di collirio ed occhi rossi sezionando il vocabolario della lingua Italiana come un Jack Lo Squartatore dell’immaginazione.

placeholder

Si, hai capito bene: 1.244… 1.244 aggettivi che andranno a potenziare tutte quelle tue frasi pallide e zoppicanti che sei abituato ad usare e che non avranno mai il potere di vibrare davvero nell'animo di chi ha intenzione di comprare.

Perché ricordati bene questo: chi vuole comprare, compra se e solo se le tue parole appaiono vergini, stuzzicanti e letteralmente incontaminate dal già visto, già letto e già sentito.

Ed è proprio a questo che servono i 1.244 aggettivi evocativi, a trasformare le classiche parole in bianco e nero in discorsi vincenti e variopinti perché totalizzanti dal punto di vista emotivo.

Quello che posso dirti, è che ti sentirai come speronato dalla più bella tra le sirene delle soluzioni, una sirena che t’insegnerà la spettacolare e sempre rinnovata arte della creatività per vendere.

E la certezza, da questo punto di vista, può essere instradata nella mente e nel cuore di chi legge, ascolta e guarda, non solo dal versante positivo, generando una sicurezza piena ed assoluta nei confronti dei tuoi prodotti, servizi e brand, ma anche da quello negativo trasmettendo una paura autentica e dirompente nei confronti del tuo nemico, che sia un competitor “squalo”, dal posizionamento potente e dalla leadership indiscussa o semplicemente un contesto reale o percepito in grado di inibire la vendita.

Abbiamo finito?

No, perché quello che ho fatto è spremere talmente la lingua italiana da renderla il tuo personale kalashnikov spacca tutto

Ed è proprio a questo che servono i 1.244 aggettivi evocativi, a trasformare le classiche parole in bianco e nero in discorsi vincenti e variopinti perché totalizzanti dal punto di vista emotivo.

Quello che posso dirti, è che ti sentirai come speronato dalla più bella tra le sirene delle soluzioni, una sirena che t’insegnerà la spettacolare e sempre rinnovata arte della creatività per vendere.

Quindi, ricapitolando: 2.400 perifrasi, 523 estremizzatori, 647 verbi di azione e 1.244 aggettivi evocativi.

Nel Dizionario dei Copy infatti, troverai migliaia di formule suddivise in:

– aggettivi di certezza positiva e negativa

– avverbi di certezza positiva e negativa

– combinazioni di certezza positiva e negativa

– verbi di certezza positiva e negativa

E l’ho fatto aggiungendo al Dizionario del Copywriter la sua arma nucleare definitiva, la sua polveriera pronta a detonare su qualunque cosa tu decida di scrivere, ovvero le 402 metafore più potenti della lingua Italiana, 402 veri e propri missili terra aria della persuasione in grado di frantumare anche il bunker più impenetrabile del cagaca** più malfidato.

Queste 402 metafore sono i miei personali Angeli Custodi che mi proteggono dal virus della stupidità e del linguaggio sempliciotto e rinsecchito, quello che non funziona e non funzionerà mai.

Perché lo sai meglio di me:
nella vendita esiste una sola legge marziale.

O li spingi veramente a comprare o cadi in automatico nel burrone oscuro e senza fondo della tua inutilità.

E ti assicuro, le mie 402 metafore, sono vere e proprie fucilate al petto della distrazione e della paura, tagliano i rifornimenti ai dubbi, e trasformano i tuoi script in top gun per vendere come se non ci fosse un domani.

Bene, questa è la parte del Dizionario dei Copy Online, una soluzione che potrai consultare tranquillamente via internet nell’area dedicata all’interno del sito del Paradiso dei Copy.

Qui per acquistarla

Ma non finisce qui, perché per diventare grandi copywriter hai bisogno di unire alla potenza delle soluzioni precompilate una pratica persuasiva costante.

– un manuale operativo di 167 pagine

– 56 video per oltre 10 ore di esempi operativi spiegati dalla A alla Z

Partiamo dal manuale di 167 pagine.

Trasforma il Tuo Business con il Potere degli Archetipi

Inserisci il tuo nome e indirizzo email qui sotto e ricevi subito la tua Guida gratuita.